Analisi del colore: quando il colore ci rende belle

Analisi del colore: quando il colore ci rende belle

Un colore ci sta bene quando è in armonia con i nostri colori: ma come fare a capire quali sono le giuste nuance che illuminano il nostro sguardo, facendo apparire la pelle più compatta e minimizzando le imperfezioni?

La risposta è l’analisi del colore, tra i più affascinanti step della consulenza di immagine, attraverso la quale si definisce la palette di colori che valorizza la nostra naturale bellezza.

I colori sono tra i nostri migliori alleati di stile, ma anche un’arma a doppio taglio. Se da un lato ci aiutano a comunicare la nostra essenza e a valorizzarci, dall’altro, se scelti senza criterio o solo per gusto personale, possono fare l’effetto opposto.

I colori caldi dell’animalier non donano a Keira Knightley, che in blu ha decisamente un altro risultato. 

Come la parola stessa ci lascia intendere, l’armocromia  è una disciplina che individua le nuance in armonia con le nostre caratteristiche cromatiche. Ma non sempre un colore che ci piace, ci dona, ed è questo il motivo per cui per l’analisi del colore è necessario affidarsi ad un occhio esperto e imparziale che, accostando dei drappi al tuo viso, andrà ad individuare i colori che ti valorizzano. E una volta visto l’effetto che avrà su di te, potrai rivalutare anche un colore che non hai mai pensato di indossare. 

Biondo caldo e rossetto aranciato non rendono giustizia a Georgia May Jagger. L’effetto con una collana argento e una giacca blu risulta essere l’opposto. 

Le giuste nuance, usate per abbigliamento, accessori, beauty e make-up, ti renderanno più bella, dando luce ai tuoi occhi, la pelle sarà radiosa e anche i piccoli segni di espressione saranno meno visibili. Persino gli abiti sembreranno più belli se in armonia con le tue cromie. Al contrario un colore sbagliato potrà rendere la tua carnagione olivastra quasi grigia, farà spuntare le occhiaie bluastre sulla tua pelle dall’incarnato lunare, renderà marcati i tuoi lineamenti, involgarendoli, oppure ti sovrasterà quasi nascondendo la tua bellezza. Perché farsi così male?

Charlize Theron predilige colori chiari, caldi e brillanti, e le due immagini, nonostante la sua bellezza indiscutibile, non mentono. 

So che stai pensando che per non sbagliare c’è sempre il nero, un vero passe-partout. Niente di più sbagliato, è proprio una delle nuance più difficili che dona a pochissime stagioni armocromatiche.

E se è vero che l’attenzione principale è da rivolgere al viso, perché indossare colori non in linea con i nostri per la parte bassa, privandosi della possibilità di fare abbinamenti ricercati e chic come quelli della propria palette dove tutti i colori si abbinano alla perfezione tra loro?

Post correlati